← Indietro

La Puglia di Federico II

Cattedrali e castelli nel nord della Puglia.

La Puglia di Federico II

Se ogni città identifica la propria storia con quella della sua chiesa madre, questo discorso vale sicuramente per la Cattedrale di Foggia, capoluogo del Tavoliere, ampia distesa pianeggiante al nord della Puglia. Edificata a partire dalla fine dell'XI secolo, rappresentò il fulcro attorno al quale si sviluppò l'abitato di quello che un tempo era solo un piccolo borgo. Facilmente percorribile a piedi e in bicicletta per la sua posizione in pianura, e per questo al centro di buoni collegamenti viari, concentra i beni di maggior pregio artistico proprio nel centro storico: piccoli gioielli di arte barocca, come le chiese di S. Domenico, dell'Addolorata e di San Giovanni Battista, edifici prestigiosi come palazzo Cimaglia. Da segnalare in località Passo di Corvo, nei pressi della frazione di Arpinova, a circa una decina di chilometri da Foggia, un villaggio risalente al neolitico, il più grande dei primi agricoltori europei, in cui è stato possibile effettuare una ricostruzione delle attività delle famiglie.

In direzione sud, superate le saline di Margherita di Savoia, annoverate tra le più grandi d'Europa, si raggiunge Barletta, città della Disfida e del Colosso Eraclio. La cattedrale di Santa Maria Maggiore, cuore del borgo medievale ricco di bellezze architettoniche, è una superba fusione di romanico e gotico, così come di grande fascino è la Basilica del Santo Sepolcro. Delimita il centro storico il castello federiciano, con il suo ampio fossato e i giardini, oggi divenuto un importante centro culturale. A pochi chilometri da Barletta si trova la frazione di Canne, sito archeologico dove si combatté l'omonima battaglia vinta da Annibale.

Il binomio cattedrale romanica e castello federiciano accompagna il visitatore anche ad Andria, importante centro murgese dell'interno, che insieme a Trani e a Barletta dà vita alla sesta provincia pugliese. Qui la chiesa madre, infatti, è un altro dei grandi esempi di architettura religiosa presenti in Puglia: la sua cripta custodisce le tombe delle mogli dell'imperatore svevo Federico II, che da queste parti ha lasciato il segno forse più tangibile della sua presenza, ovvero Castel del Monte, iscritto tra i beni patrimonio dell'Umanità dell'Unesco. Ben visibile da lontano, grazie alla sua collocazione su una collina a poco più di 500 metri, è un'imponente e solitaria costruzione dalle geometrie perfette. Molte sono le leggende fiorite nei secoli intorno alla sua collocazione e alla sua struttura architettonica, ricca di simbolismi.

Poco distante, Trani è una città sul mare dall'aspetto romantico e raffinato: il centro storico è una piacevole teoria di negozi, boutique, ristoranti e locali alla moda che animano la movida della zona del nord barese. La Cattedrale, meta di migliaia di turisti è sicuramente l'emblema del romanico pugliese, notevole per le dimensioni, e per lo stile che la caratterizza. Da non perdere anche una visita al Museo diocesano. Poco distante, il castello svevo dalla pianta quadrangolare che guarda al mare, edifici eleganti come il palazzo della Pretura, palazzo Arcivescovile, palazzo De Angelis regalano la sensazione di compiere un tuffo nel passato. Merita attenzione anche la Sinagoga di Scolanova: Trani conserva un'importante tradizione ebraica per la presenza di una delle più nutrite comunità di tutta la regione.

Itinerari

Località principali

Hotel nelle vicinanze

0.00 Km

Baia delle Zagare

Mattinata

0.00 Km

Agriturismo Torre dei Preti

Peschici - Loc. Valle Croci

0.00 Km

Resort Bufi

Molfetta

0.00 Km

Hotel Gusmay

Peschici

0.00 Km

Nicolaus

Bari

Altri link utili
Puglia (tutti gli hotel)
Andria Hotels
Barletta Hotels
Canosa di Puglia Hotels
Trani Hotels
Foggia Hotels